📅 8 Aprile 2022
🖊
Bonus dei bookmaker non AAMS
Bonus dei bookmaker non AAMS

Dal punto di vista dei bonus dei bookmaker viviamo in un momento meraviglioso. Mai come prima d’ora si sono visti nascere così tanti bookmaker non AAMS in così poco tempo. Questo va a vantaggio degli scommettitori che possono usufruire di numerose offerte di ogni tipo. Bonus di benvenuto, promozioni ricorrenti, cashback e programmi VIP. Districarsi tra le varie offerte sta diventando un vero e proprio lavoro ma la ricompensa in palio è interessante. La possibilità di ottimizzare ogni versamento che si fa sui conti, ottenere freebet o altri vantaggi di ogni genere.

Uno dei punti fondamentali però rimane quello di essere organizzati e informati su ogni proposta che viene lanciata sul mercato. Se venire a conoscenza di nuovi bookmaker, e relativi bonus di benvenuto, potrebbe essere semplice, è una perfetta organizzazione la vera chiave. Solo così si riescono a prendere tutte le occasioni al volo non appena si presentino. Ecco qualche spunto da adottare per sfruttare le occasioni di bookmaker nuovi e già presenti sul mercato e incrementare il proprio bankroll.

Controllare i nuovi bookmaker non AAMS 

I bonus più allettanti sono spesso quelli di benvenuto. Nel casi dei bookmaker non AAMS viaggiano in genere su una media del 100/150% per un massimo di 100€ o 200€.

In questo caso rimanere aggiornati è abbastanza facile. I nuovi bookmaker non AAMS che nascono sono sempre ben pubblicizzati e recensiti dai migliori siti del settore. Una delle voci a cui spesso viene dato maggiore risalto è proprio quella del bonus di benvenuto. Ottenere questo bonus velocemente è facile: basta una casella mail e la copia del proprio documento sul pc pronta per l’upload. Bisogna poi essere pronti con i fondi da depositare, possono essere su una carta o su un portafoglio elettronico e il gioco è fatto. 

Molti di questi bonus vengino accreditati automaticamente mentre per alcuni va inserito un codice promozionale. Alcune volte, raramente per la verità, bisogna invece richiederli espressamente al servizio di assistenza clienti, che provvede a mettere il bonus sul conto del giocatore.

Alcuni trucchi: prima di cominciare a piazzare scommesse accertarsi che il bonus sia disponibile sul conto. Se per caso si sia dimenticato di inserire il codice o per qualche altra ragione il bonus non c’è, evitare di piazzare la scommessa. Meglio contattare l’assistenza clienti.

Rimanere aggiornati sulle offerte dei bookmaker non AAMS

Una volta che si sono sfruttati i bonus di benvenuto le successive occasioni per incrementare il bankroll sono rappresentate dalle promozioni ricorrenti.

Ce ne sono di vari tipi. La più comune è un bonus percentuale sui depositi effettuati in taluni giorni della settimana. Un classico sono le ricariche del fine settimana spesso premiate con bonus dal 20% al 50%. Questo tipo di promozioni sono interessanti in quanto il bonus non deve poi essere giocato nell’ambito del giorno o del fine settimana del versamento. Il bonus può essere spalmato su più giorni, mediamente sono utilizzabili fino a 20 giorni successi dall’erogazione. 

Per utilizzare al meglio queste opportunità la cosa migliore è controllare i nuovi bookmaker e crearsi un calendario apposito. Basta un foglio Excel. Una colonna per ogni giorno della settimana e dentro i bonus ottenibili per il determinato giorno. Includendo il nome del bookmaker, il deposito minimo e il tipo di bonus ottenibili. Basta un minimo di organizzazione per avere a disposizione un bonus al giorno senza tanta fatica. 

Conoscere i requisiti di scommessa

Uno dei punti che fa generare i maggiori grattacapi ai giocatori sono i requisiti di scommessa. Perché è importante conoscerli prima di accettare un bonus? Perché questi sono essenziali per arrivare all’obiettivo finale: monetizzare il bonus. Nessuno vuole un bonus solo per giocare e perderli, tutti sogniamo di fare una bella vincita anche grazie al regalo ricevuto.

Per ovvie ragioni i bonus non sono direttamente prelevabili. I bookmaker non sono enti di beneficenza e ufficialmente i bonus servirebbero per far provare le funzionalità del sito. Tuttavia, è possibile prelevarne le vincite che hanno generato. 

Ci sono dei parametri da rispettare e quello più importante è il requisito di scommessa. Questa condizione è spesso chiamata in altri nomi come:

  • turnover;
  • wagering;
  • requisito di puntata;
  • requisito di gioco.

Tutti termini che indicano lo stesso concetto. Il requisito di scommessa è espresso in moltiplicazione. Passiamo a un esempio.

Come raggiungere il requisito di scommessa dei bonus dei bookmaker

Abbiamo ottenuto un bonus del 100% sul nostro deposito di 100€. Il bonus è soggetto a un turnover di 15X. Questo vuol dire che il bonus deve generare una movimentazione pari a 15 volte il suo stesso importo (100 moltiplicato 15 = 1500) per poi prelevarne la somma rimanente.

  • Questo vuol dire che per prelevare i 100€ di bonus bisogna versarne forse 1500? No!
  • Forse si intende che bisogna accumulare vincite pari 1500€ altrimenti non si possono prelevare? Nemmeno!

Per turnover si intende la quantità di movimento che il bonus genera. I 100€ possono essere giocati più volte, ogni scommessa genera delle perdite o delle vincite. Le vincite vengono rigiocate e generano altre vittorie e così via. Ogni volta che sia piazza una scommessa con i soldi originati dal bonus un contatore presente nell’account si aggiorna. Quando il contatore raggiunge la cifra movimentata la parte rimanente è tramutata automaticamente in soldi prelevabili.

Quando si piazza auna scommessa e si hanno a disposizione un bonus o vincite con bonus, il bookmaker automaticamente prende l’importo prima dai soldi bonus. Se questi non dovessero bastare allora pesca dagli eventuali fondi i soldi reali sul conto di gioco.

Il requisito di scommessa è il dato più importante da conoscere. Evitare bonus con un turnover troppo alto non è un delitto, ogni scommettitore dovrebbe sempre preferire un requisito di scommessa raggiungibile con il suo stile di gioco.

Qualche pensiero finale sui bonus dei bookmaker

Le offerte di bonus sono tantissime sul mercato. Conoscerle e rimanere aggiornati in merito fa parte della disciplina dello scommettitore che vuole trarre profitto dalle sue giocate. 

Utilizzare siti affidabili di recensioni di bookmaker non AAMS, conoscere le novità del settore e organizzarsi con un calendario sono il minimo che si deve fare. Organizzandosi in questa maniera è possibile scommettere molto di più, provare strategie o verificare pronostici di ogni tipo. L’organizzazione è alla base di tutto e fa decisamente aumentare il piacere e il divertimento delle scommesse sportive.