📅 2 Settembre 2022
🖊
come giocare a sic bo

Sai cosa si intende per giocare a Sic Bo? Quando si dice dadi e casinò a molti viene in mente l’immagine del tavolo di Craps. Effettivamente questo divertente ma complicato gioco di dadi americano è una presenza fissa in molti casinò sia tradizionali che online. 

Tuttavia, esiste anche un altro gioco, dalle orini antiche e un po’ incerte, che utilizza i dadi ma non è così complesso come Craps. Sic Bo è un gioco di origine asiatica dove protagonisti sono i 3 dadi posti sotto una giara di vetro. Sic Bo miscela molto bene un gioco base di dadi con la meccanica tipica della roulette. Non è un caso che Sic Bo spesso sia anche chiamato la roulette cinese.

Sic Bo è divertente, veloce e si impara in pochissimo tempo. Oggi è presente nei migliori casinò online non AAMS sia in versione software che nella sezione in diretta streaming. Per chi ancora non si fosse mai cimentato in questo affascinante gioco ecco l’utile guida per cominciare subito a giocare a Sic Bo. 

L’origine cinese e l’arrivo oltreoceano

Inventato centinaia se non migliaia di anni fa in Cina, il gioco dei tre dadi è in circolazione da parecchio tempo, anche prima dell’invenzione stessa dei dadi. Non si hanno chiare tracce su come e dove si sia originato il gioco si sa solo che nacque in Cina. 

Il Sic Bo è stato un pilastro nelle case da gioco cinesi e nei di Macao e delle Filippine, dove è noto come “Hi-Lo”, per molto tempo. Anche in altri paesi dell’area asiatica come la Thailandia il gioco dei dadi è molto famoso e chiamato Hilo, nome quasi identico alla versione filippina.

All’inizio del XX secolo, i migranti cinesi portarono il gioco sulle coste americane. Nel corso del tempo, il Sic Bo si è fatto strada nella cultura del gioco d’azzardo in tutti gli Stati Uniti, dove è cresciuto enormemente in popolarità. Nel 2003 è stato finalmente introdotto formalmente nei casinò americani e da qui si è poi diffuso anche in Europa.

La fortuna domina il Sic Bo

La fortuna comanda il gioco, questo vuol dire che non esiste una strategia vincente a Sic Bo. Molti giocatori potrebbero affermare il contrario dicendo che fanno le proprie scommesse sulla base di sentimenti, intuizioni o chissà che altri strani calcoli. Il fatto è che questo è un gioco dove vincere è puramente una questione di fortuna. Dopotutto, chi può mai sapere veramente dove atterreranno due dadi quando verranno lanciati? Addirittura, nel caso di Sic Bo i dadi sono tre!

Uno dei punti di forza di Sic Bo è la sua semplicità. Nel casinò il croupier mette i dadi in un vaso di vetro e un meccanismo li scuote. Il lancio avviene e giocatori attendono per vedere quali numeri escono.

Il tavolo di Sic Bo ha lo stesso funzionamento di quello della roulette. Il panno verde ha una serie di caselle dedicate ognuna a un tipo di scommessa. Per giocare basta piazzare la propria fiches sulla casella corrispondente. Al pari della roulette ci sono puntate che pagano di più mentre altre di meno, in base alla probabilità che la combinazione esca o meno. 

Le regole di base del Sic Bo

Non sono molte le regole di base di questo gioco di dadi ma è bene conoscerle prima di giocare in modo da rendere l’esperienza il più fluida possibile. Ovviamente, si devono conoscere le diverse giocate e combinazioni possibili sul tavolo verde. 

Il trucco è capire la probabilità di ogni giocata sapendo che più è facile vincere, minore sarà la vincita e viceversa. È possibile scegliere una particolare somma delle facce come 1, 2 e 1 che fa quattro. Oppure si può scommettere solo sul raggiungimento di una determinata somma con qualsiasi combinazione.

Giocare sulle somme e non su combinazioni particolari paga meno poiché la probabilità del risultato è maggiore. Inoltre, alcune combinazioni sono più probabili di altre, quindi anche questo influisce sul pagamento.

Si possono anche piazzare scommesse più generiche come Big o Small. In questo caso si punta su una serie di risultati. Big significa che la somma delle facce sarà da 11 a 17 mentre Small da 4 a 10. Questo tipo di puntate paga una volta la posta ed è la vincita minima che si può fare a Sic Bo. 

Da notare l’assenza delle somme 3 e 1. Questo perché’ questi due totali si possono fare solo con 3 facce uguali (di 1 o di 6) e la scommessa ricade nella tripla. Indovinare una tripla vuol dire vincere il premio massimo a Sic Bo che può arrivare fino a 180 volte la posta.

Altre cose da sapere per giocare a Sic Bo

Come accennato in precedenza, il Sic Bo è in circolazione da così tanto tempo che nessuno ne conosce le origini o chi abbia avuto l’idea. Si sa che il gioco era praticato tra i soldati come forma di svago dopo le battaglie. Un altro fatto interessante è che nella sua prima forma, i giocatori usavano altri oggetti, come bastoncini, piuttosto che dadi, per determinare il risultato. D’altronde i dadi non erano ancora inventati in Cina all’epoca. Tuttavia, anche i dadi sono un oggetto molto antico e quindi Sic Bo è in giro davvero da parecchio tempo.

Altre cose da sapere per giocare a Sic Bo in maniera corretta son alcune terminologie:

  • scommessa singola è quando si punta solo sulla faccia di un solo dado invece di una combinazione;
  • doppia è la puntata sull’uscita di almeno due facce;
  • tripla è la scommessa sull’esatta combinazione delle tre facce, è la più difficile da vincere. 

Ultima cosa da notare che a Sic Bo ogni tipo di puntata ha un suo premio. In genere sul tavolo vicino alle caselle è riportato anche il pagamento in caso di vincita.

È il momento di provare

Come si può capire Sic Bo non è così difficile! Sia i giocatori professionisti che i principianti possono divertirsi molto. Sta tutto in quel sottile brivido nel veloce attimo in cui i dadi sono lì, sospesi a mezz’aria prima di rivelare il risultato.

Sic Bo è disponibile in versione RNG (software) ma è orami una presenza fissa anche nella sezione live nei migliori casinò online che abbiamo recensito! Che altro aspetti per sfidare i dadi di Sic Bo?